La Siria contro Messi: i suoi assist rivelano i nostri segreti militari

Che fosse un giocatore capace delle imprese più incredibili se ne erano accorti un po’ tutti. Ma probabilmente nessuno aveva mai pensato che Leo Messi potesse essere addirittura una spia internazionale. Almeno fino ad ora. La televisione privata siriana Al Dunya, vicina al governo di Assad, ha infatti lanciato il sospetto che dietro gli assist del fenomeno argentino si possano nascondere informazioni segrete. Avete capito bene! Un intrigo degno dei migliori film di James Bond. Ma mettiamo un po’ di ordine. La televisione privata – scrive Sport Online – ha riportato le immagini trasmesse da Al Jazeera delle azioni da gol del Barcellona nell’ultimo clasico contro il Real Madrid. E fin qui nulla di strano. I commentatori della televisione siriana hanno però pensato di sovrapporre agli schemi offensivi della squadra di Guardiola la cartina dell’area di confine tra la stessa Siria e la Turchia. Ed ecco la scoperta straordinaria: secondo i giornalisti, i passaggi dei giocatori blaugrana indicherebbero esattamente il percorso più sicuro per raggiungere, evitando i posti di blocco delle truppe fedeli al regime, la città di Deir-al-Zur. E non finisce qua. I calciatori rappresenterebbero, secondo la stravagante teoria, i contrabbandieri e il pallone i depositi di armi nella zona di confine. A capo dell’ ”organizzazione criminale”, naturalmente, Leo Messi che con le sue magie, oltre ad incantare mezzo mondo, indicherebbe agli insorti come introdurre clandestinamente armi attraverso la linea di confine. Un grande pericolo secondo i giornalisti di Al Dunya. Tanto più che, considerando in quanti, nel mondo, si ispirano al tiki taka, il famoso gioco del Barcellona basato sul possesso palla, il rischio che questi segreti militari si allarghino a macchia d’olio è molto elevato. A meno che le truppe fedeli al regime non prendano le contromisure e ridispongano la loro linea difensiva… magari chiedendo aiuto al Real Madrid di Mourinho.

Marco Muscarà

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *