La stella e’ sempre lui: Diego Armando Maradona

Diego Armado Maradona e’ sempre stato, nel bene e nel male, sinonimo di calcio. Questo vale ancora adesso nel 2010, al Campionato del Mondo, nel ruolo di commissario tecnico della nazionale piu’ forte fino a questo momento: l’Argentina.

La nomina di Maradona aveva fatto storcere il naso a tantissimi scettici, i quali rimproveravano all’ex Pibe de Oro, il fatto di non avere le competenze necessarie per fare l’allenatore della nazionale, considerandolo solo un ex calciatore, anche se il piu’ grande di tutti.

Generale scetticismo confermato dallo stentato girone di qualificazione, dalla scelta degli uomini da portare in Sudafrica, feroci le critiche per le esclusioni di Cambiasso e Zanetti dell’Inter, e sulla scelta dell’undici titolare, poiche’ molti considerano una eresia la prefereza accordata ad Higuain a danno di Diego MIlito.

Come e’ suo costume Diego risponde alle critiche e alle sentenze con i fatti: 4-1 sulla Corea del Sud che tappa molte bocche, gioco spettacolare, tre gol di Higuain.

Sul campo, come suo solito, Maradona risponde con autorevolezza, in modo da non ammettere alcuna replica. Si puo’ amare o odiare, venerare o disprezzare, ma il piu’ grande del calcio, anche dalla panchina, e’ sempre uno e uno solo: Diego Armando Maradona.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *