Leader di Al-Quaida ucciso con la sua famiglia

Uno dei leader dell’organizzazione terroristica Al-Quaida è morto in un agguato insieme a tutta la sua famiglia.

Mustafà Abu al-Yazid, responsabile di Al- Quaida in Afghanistan, e uno dei fondatori dell’organizzazione è morto insieme a 3 delle sue figlie, una nipote ed altri uomini, compresi altre donne e bambini.

La dinamica dell’avvenuto non è ancora chiara ma secondo l’intelligence americana, il numero 3 dell’organizzazione si trovava in una zona tribale in Pakistan dove è stato ucciso con un raid militare ed afferma anche che è una grande vittoria aver eliminato una chiave importante di Al -Quaida:

Era un elemento chiave della linea di comando di al Qaida, l’intermediario di Bin Laden e Zawahiri”.

Una grande conquista nella lotta al terrorismo, e da Washington traspare molta soddisfazione.

Yazid era sulla lista delle persone, gruppi ed organizzazioni benefiche i cui averi erano stati congelati dal Tesoro americano a seguito gli attentati disastrosi dell’11 settembre 2001,che ricorderemo purtroppo molto bene essere accaduti in America.

Ora Abu al-Yazid, cognato di Osama bin Laden, sarà un problema in meno da risolvere. L’islamico non potrà più fare da tramite con i talebani ed infierire contro l’antiterrorismo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *