L’efficienza energetica, un paradigma del presente e futuro.

L’efficienza energetica

Sempre più spesso sui media tradizionali, radio, televisione, ma anche e sopratutto sul web si sente parlare del concetto di Efficienza energetica, un nuovo approccio, per molti un vero e proprio nuovo paradigma, al quale tutte le imprese e soggetti economici devono e dovranno sempre più rapportarsi nel prossimo futuro.

Quotidianamente veniamo letteralmente “bombardati” con questo messaggio, ma ci siamo mai chiesti cosa si intende esattamente per efficienza energetica? Cerchiamo di vederci chiaro e fare un punto sistematico sulla situazione.

Efficienza energetica, cos’è e cosa comporta

Tecnicamente, per Efficienza energetica intendiamo la capacità di riuscire ad utilizzare l’energia nel modo migliore. Questo vuol dire dotarsi delle tecnologie, così come di un protocollo di azione in grado di ottimizzare al meglio il nostro fabbisogno energetico per le attività che quotidianamente si svolgono e che richiedono produzione di energia.

E’ importante anche chiarire come il concetto di efficienza energetica vale per il comparto delle industrie e attività professionali, così come per i settori dei trasporti, dell’agricoltura, fino ad arrivare alle abitazioni private.

Un edificio in grado di rispecchiare gli standard di efficienza energetica soddisferà requisiti quali spreco energetico assente, sfruttamento massimo e coordinato delle energie rinnovabili.

In tema invece prettamente abitativo, un’ abitazione “energetic friendly” sarà quella nella quale ci sarà un fornitore di luce e gas in grado di adempiere pienamente ai dettami imposti dai nuovi standard. Un caso virtuoso è rappresentato ad esempio da Estra S.p.A soggetto che opera nel nuovo contesto del mercato liberalizzato, che oltre a ricevere consensi per qualità del servizio e attenzione al cliente, si è ritagliato uno spazio interessante anche per il forte orientamento all’aspetto dell’efficienza energetica.

Appare chiaro come sotteso al concetto di efficienza energetica ci sia anche quello del più famoso risparmio energetico, che si realizza mediante ad esempio l’ora legale e ad un ricorso a pratiche virtuose come spegnere le luci quando non servono e prediligere pompe di calore e pannelli solari per il riscaldamento dell’acqua piuttosto che scaldabagni elettrici.

Ritornando agli edifici, è possibile segnalare una serie di interventi per migliorare il livello di efficienza energetica, come ad esempio l’installazione di un impianto fotovoltaico, installazione di pompe di calore, ancora l’installazione di lampadine LED a basso consumo, interventi sull’ involucro edilizio e messa in funzione di un impianto di cogenerazione.

Mettere in atto tutte le pratiche e gli standard di efficienza energetica è un impegno che tutti i soggetti, statali, professionali fino ai privati cittadini devono mettere in atto, non solo per migliorare le condizioni ambientali (minore inquinamento e sfruttamento oculato delle risorse) e sociali ma anche e sopratutto economiche con un risparmio considerevole in termini di risorse sia sulle casse statali, aziendali e private, dove le bollette risulteranno significativamente più leggere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *