L’Iran accusa di spionaggio tre escursionisti americani

k0790836L’Iran ha accusato di spionaggio, i  tre escursionisti americani: Shane Bauer, 27, Sarah Shourd, 31, e Josh Fattal, 27.

I  tre escursionisti che a luglio furono arrestati al confine, provenienti dal nord dell’Iraq, sostengono di aver attraversato il confine per caso.

Hillary Clinton mentre era a Berlino per la celebrazione dell’abbattimento del muro,  in un’intervista ha dichiarato: “Siamo fermamente convinti che non vi è alcuna prova per sostenere qualsiasi onere”. Il procuratore generale di Teheran Abbas Dolatabadi Jafari ha detto all’agenzia Iran: “I tre sono accusati di spionaggio.

Le indagini proseguono per i tre americani detenuti in Iran.” Secondo la legge della sharia islamica dell’Iran, lo spionaggio è punibile con la morte. Alcune autorità iraniane hanno collegato l’ingresso illegale degli escursionisti  alla violenza che è scoppiata dopo le contestate elezioni presidenziali di giugno del Paese.

La campagna elettorale svoltasi in Iran  ha scatenato disordini peggiori della Repubblica dopo la rivoluzione islamica del 1979.
Le famiglie dei detenuti americani hanno organizzato una campagna per la loro liberazione sul sito freethehikers.org.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *