L’isola di Syros in Grecia

syrosL’Isola di Syros, Siros, Sira è il capoluogo del gruppo delle isole greche Cicladi a circa 4 ore di navigazione dal Pireo, il porto di Atene ma il Pireo è capoluogo di provincia a sè, non un quartiere di Atene. Siros prende il nome da probabili invasioni fenicie o siriane.

Se si vuole scoprire un altro pezzettino di presenza fenicia allora bisogna andare a far visita alla spiaggia di Finica. Inoltre Sira è stato dominio veneziano e genovese. L’isola si divide in due geograficamente e religiosamente. Abbiamo la parte ortodossa e quella cattolica e su ogni promontorio c’è la propria fede e chiesa.

Niente paura, Siros è pacifica, nessuna guerra di religione al momento e nè mai, le due parti convivono allegramente e pacificamente insieme e credono anche nel dio turismo e danaro apportato da esso. Per sei mesi l’anno l’isola è invasa da orde barbariche tipo turisti italiani, tedeschi, spagnoli, americani ed inglesi portatori di ricchezza e non di guai.

Forse l’unico danno arrecato in quel periodo è la mancanza della quiete ma questo vale per qualsiasi isola, un pò di pazienza, ci saranno gli altri sei mesi dell’anno per quello. L’ultima invasione conosciuta dall’isola è stata quella nazifascista durante la seconda guerra mondiale. Dal 1970 questa bella isola greca ha conosciuto uno sviluppo turistico non indifferente ed insieme a Mykonos e Santorini è una delle tre mète da scoprire e visitare delle Cicladi, il must.

Sira così come le altre isole cyclades è ricca di vento ed ad agosto c’è la meltemia, il vento che rinfresca l’aria ma aiuta notevolmente l’abbronzatura rapida in spiaggia, quindi riparate e proteggete la pelle con fattore medio alto. Altre spiagge da godere e visitare sono Vari, Galissa, quì invece si mormora che abbiano fatto la spola i galli o vichinghi, ecco il nome alla francese. Altra bella spiaggia è Kini. Sira è come Capri.

A Capri c’è Capri ed Anacapri, a Siros abbiamo Synos ed Anosyros. Sira alta e bassa ma non sognatevi di prendere la funicolare per salire sopra, non c’è. Adattatevi a prendere la pedicolare o un simpatico mulo. Scherzo! L’isola è ricca di trattorie, affittacamere. Ci sono anche alberghi di un certo tono, nightclubs, discoteche,localini greci alla moda con tanta musioca e folklore.

Non è un vero e proprio divertimentificio e di questo ne andiamo fieri e contenti e dopo tre giorni di vacanza forse è meglio cambiare aria in quanto non c’è altro da vedere.

Le isole greche,Ela, vieni se uno non ama la troppa quiete, la natura ed il mare è bene che vadano visitate col mordi e fuggi. Io sono con quelli che in un isola ci starebbe tutta la vita e Syros è l’isola che c’è, per me. Una bella vacanza a Siros, dunque.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *