Mangiare low cost a Barcellona

State programmando di fare un salto nel capoluogo catalano? Eccovi allora qualche dritta sui più economici – ma gustosi! – punti ristoro di Barcellona.

Iniziamo con una delle mete più ambite dai giovani universitari della città: il Bacoa Universitat, ovvero la sede principale della piccola catena di hamburgherie di Brad Ainsworth, ubicata al 31 di Rda. Universitat, nel cuore del distretto di Eixample. Il motivo per cui il locale è letteralmente preso d’assalto dai giovani è legato alla sua fascia di prezzi decisamente contenuta e alla qualità degli ingredienti utilizzati, che fanno la differenza rispetto al cibo spazzatura dei soliti fast food. Possono stare tranquilli anche i vegetariani, perché il Bacoa offre, tra i suoi punti forti, un delizioso hamburger di verdure e legumi, a cui possono essere accostate diverse salse e contorni veggie.

sagrada-familia-barcellona_2

A poca distanza, al 133 di calle Diputació, incontrerete Gelida, un bar-ristorante che offre un ottimo rapporto qualità prezzo. Infatti, con un budget molto ridotto potrete sperimentare svariate leccornie della gastronomia catalana, condendo il tutto con del buon vino locale. Spostandosi verso il Barrio Gotico, al 17 di calle Bòria, si trova il Cat Bar, un altro bar ristorante molto amato, specialmente da chi è alla ricerca di un luogo pittoresco. Con la sua attitudine punk e il suo spirito tendenzialmente veg, il Cat Bar è divenuto un must per gli animi estrosi a caccia di occasioni culinarie, nonché una tappa imperdibile per chi vuole provare le migliori birre artigianali catalane. Ubicato al 25 di calle Pintor Fortuny, in zona El Raval, sorge invece il Biocenter, un ristorante vegetariano e vegano dalle atmosfere accoglienti e vivaci. Qui viene proposta una vasta gamma di pietanze veg friendly, che vista la varietà e il gusto particolare degli ingredienti utilizzati, si consiglia di provare anche a chi vegetariano non lo è. I prezzi si aggirano intorno ai 10 euro e subiscono un leggero rincaro di sera e/o durante i weekend, restando comunque molto accessibili rispetto agli standard internazionali. Pensate che, prendendo il piatto del giorno a pranzo, potete cavarvela con 6,60 euro in settimana e con 7,65 di sabato o di domenica, come potete constatare consultando il menù virtuale del ristorante.

Queste sono solo alcune delle opzioni che troverete nelle aree più turistiche della città, ma sappiate che allontanandovi dal centro, e dirigendovi verso quartieri come Gràcia e Sant Martí, non avrete che l’imbarazzo della scelta sul fronte della cucina “accessibile”. Se riuscite a tagliare anche le spese per il viaggio, approfittando dei voli low cost  segnalati da su un sito come Expedia, o magari accaparrandovi una buona offerta volo+hotel, non è escluso che con questi accorgimenti possiate permettervi di allungare la vostra vacanza di qualche giorno!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *