Manifestazioni in Francia contro nuova legge pensioni

In data 16 ottobre 2010, sabato, c’è stata una nuova ondata di manifestazioni contro la legge per riformare le pensioni in Francia.

Il governo di Francois Sarkozy prevedi di alzare l’età minima pensionabine da 60 a 62 anni, a partire dal 2018 (invece da noi dal 2013 e non ho sentito parlare di manifestazioni, ma forse ero distratto).

Alle manifestazioni hanno partecipato 3 milioni di francesi (secondo i manifestanti), 825.000 secondo la polizia (fonte lemonde).

Oltre alle manifestazione è in corso lo sciopero ad oltranza dei lavoratori del settore energetico. Al momento sembra che tutte le 12 raffinerie presenti in Francia abbiano la produzione bloccata. Il governo Francese dice che le riserve di carburante sono più che sufficenti per resistere alla attuale crisi, ma c’è carenza sia nei distributori che negli aereoporti.

Questa immagine, presa sempre da lemonde, mostra uno dei distributori della compartimento Ile-de-France, e nello stesso articolo sono raccontate le storie di automobilisti che hanno fatto molta fatica per fare il pieno.

Comunque il governo francese insiste per portare avanti la legge. La Francia è paralizzata mentre in Italia neanche abbiamo fatto scioperi, sarà perché non crediamo più nella pensione?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *