Maradona potrebbe farla franca con il fisco italiano

A distanza di 20 anni Diego Armando Maradona potrebbe risolvere i guai con il fisco senza spendere un soldo.

Infatti, il 5 maggio ci sarà la prima udienza riguardante il ricorso di Maradona contro l’equitalia. La richiesta del fisco italiano è di ben 38 milioni di euro frutto di tanti anni di morosità.

Maradona, che viene assisitito da un legale napoletano, crede di poter vincere questa sentenza e così poter mettere piede in Italia tranquillamente senza il rischio di vedersi pignorato qualche oggetto di valore.

Secondo la difesa Maradona sostiene di non avere mai ricevuto ai tempi in cui giocava a Napoli una cartella esattoriale e per questo non avendo ricevuto per tempo la maxi cartella di tasse, si deve intendere prescritta, ma il fisco nega tutto.

Staremo a vedere come andrà a finire questa storia ed il giudice a chi darà ragione. Il popolo napoletano attende da una vita di poter riabbracciare tranquillamente il suo beniamino.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *