Marco Simoncelli quattro anni dalla morte

Il ricordo dei tifosi è ancora vivo, Coriano lo ricorda insieme ai genitori.

L’incubo è avvenuto proprio il 23 ottobre 2011, a Sepang, nelle parole del padre ancora tanta tristezza, ma miste all’orgoglio per il figlio che era, perchè come dice infatti Paolo Simoncelli, padre, manager e primo tifoso del pilota, lui è morto perchè inseguiva un sogno con la sua passione, quindi non è morto invano.

ricordo di Marco Simoncelli

Il pilota nato a Cattolica il 20 gennaio 1987, era arrivato al top del motociclismo, insieme al compagno Marco Melandri nel 2010 infatti correva il MotoGP  nel team San Carlo Honda Gresini, e quel giorno in cinque secondi ha perso a vita, morto sul colpo, il padre che era alla curva precedente ha confessato che egoisticamente quando ha visto rotolare il casco a terra ha sperato che fosse quello di qualcun’altro.

Non c’è stato nulla da fare purtroppo è morto sulla pista nonostante le cure tempestive, ancora nella memoria le lacrime del collega amico Valentino Rossi, il pianto del padre e di tutti i presenti.

A Coriano paese dove vivono ancora i genitori, come ogni anno oggi e anche per tutto l’anno amici tifosi si presentano a salutare il grande campione e il grande ragazzo che era.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *