Marea nera si abbatte sulla Louisiana

Come era previsto la marea nera di petrolio si è abbattuta sulle coste della Louisiana. La catastrofe ambientale è stata causata dell’esplosione della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon nelle acque del Messico, non è rimasta lontana dalle coste ed oltre ad aver causato danni in mare aperto, ora si è abbattuta sulle coste della Louisiana.

Questo episodio sembra essere davvero di grande portata, forse il più grave disastro ecologico mai accaduto prima negli Stati Uniti. Si parla infatti di ben 130 miglia di lunghezza di estensione del petrolio e di 70 miglia di larghezza.

Anche il Presidente Obama si recherà sul posto oggi verso le 17.00per contare i danni e fare il resoconto della situazione. La sua presenza indica comunque quanto ci si stia mobilitando davanti ad un evento di così enorme portata e di natura così insidiosa.

La situazione appare davvero preoccupante, con 6 milioni di litri di petrolio riversato in mare la stima del disatro ambientale non è nemmeno quantificabile, una vera catastrofe che rischia di sconvolgere l’ecosistema in Louisiana.

La paura è avvalorata dal fatto che la macchia si possa continuare ad estendere ancora ed arrivare fino alle correnti che la porteranno verso l’Atlantico, anche se gli esperti continuano a ribadire che non dovrebbe uscire fuori dal Golfo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *