Marea nera: tappata definitivamente la falla

La British Petroleum ha finalmente dato una buona notizia dopo tanto scalpitare per la fuoriuscita imperterrita di petrolio in mare.

La falla del pozzo petrolifero con l’operazione static kill, ha dato un buon risultato, mettendo la parola fine al disastro ambientale causato in tutto questo lungo periodo. Gettando cemento all’interno del pozzo, attraverso navi in superficie si è definitivamente tappato.

Ecco la dichiarazione diramata della società petrolifera British Petroleum:

“La pressione del pozzo è ora contenuta dalla pressione idrostatica dei fanghi iniettati, che era l’obiettivo perseguito dall’operazione”.

Ora si contano i danni ambientali che sono davvero rilevanti nel Golfo del Messico.

La Bp potrebbe essere tenuta a risarcire milioni di dollari per aver causato il più grande disastro ambientale mai di tutti i tempi.

Sono ste inquinate spiagge, animali e vietate pesca. Ripercussioni sulle attività turistiche e danni permanenti per anni all’ambiente.

Come quantificare un disastro di questa portata, e quanto ci metterà l’ambiente a superare i quasi 60 barili al giorni rovesciati rovinosamente in mare per mesi?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *