Mario Draghi: “Bisogna lottare contro l’evasione per la ripresa economica”

Mario Draghi economista e dirigente Italiano, è dal 16 gennaio 2006 governatore della Banca D’Italia e per questo, membro del consiglio direttivo e generale della Banca Centrale Europea (BCE).

Anche Mario Draghi non poteva non lasciare dichiarazioni/idee circa la manovra finanziaria e i possibili progetti futuri ad opera dello Stato Italiano per reiqulibrare il rapporto debito pubblico pil Italiano, e risollevare la nazione da una difficoltosa situazione economica.

Il governatore Draghi ha detto: “Con la stretta si rischia ‘una ripresa lenta e piu’ disoccupazione. Occorre lottare contro l’evasione: 30mld l’anno di Iva la cifra evasa.L’evasione frena la crescita perche’ richiede tasse piu’ elevate a chi le paga.”

Per Draghi dunque, l’evasione rappresenta un elemento “quasi fondamentale” dell’economia, e la lotta contro l’evasione è un grande spinta positiva alla ripresa economica.

Il governatore spiega che in Italia nel triennio tra il 2005 e il 2008 sono stati evasi ben 30 punti percentuali della base imponibile d’iva; è una cifra davvero considerevole se si pensa che rappresenta il 2% del PIL nazionale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *