Massacra moglie e figlia perchè rifiutano matrimonio combinato

Ahmad Khan Butt, operaio di 53 anni residente a Novi di Modena ma di origine pakistana, ha ucciso sua moglie con una pietra in testa e cercato di massacrare anche la figlia perchè si rifiutava di sposare il cugino.

Il matrimonio combinato era stato ben organizzato, ma le donne che vivevano in Italia già da qualche anno, avevano preso le ideologie occidentali, e per questo venivano malmenato quotidianamente dall’uomo che lavorava come saldatore.

La figlia si è rifiutata di sposare il cugino e la madre le dava ragione, così l’uomo ha reagito per l’ennesima volta con violenza, uccidendo la moglie e coinvolgendo anche il figlio di 19 anni nell’omicidio della madre.

Ora Hamad Khan Butt è stato arrestato per omicidio, mentre suo figlio risponderà di tentato omicidio, anche verso la sorella che sembra sia in gravi condizioni ma non in pericolo di vita, a causa di una forte sprangata riversatole con tutta la forza dal 19enne.

Vicenda assurda che non si riesce ad accettare e che si spera verrà duramente punita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *