Maturità 2010: con un 5 non si boccia nessuno

“Con un 5 non si boccia nessuno”….sembra il titolo di un film, o megliodi un sogno di un maturando…ma è una realtà, se ad affermarlo è il Ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini.

La maturità (2010) è sempre più vicina e oltre 500 mila studenti Italiani, si accingeranno alle varie prove scritte ed orali, ma preventivamente si avranno i consigli di classe dove materia per materia verrà dato un giudizio finale per ogni alunno; è proprio qui che si soffermano le attenzione del Ministro Gelmini.

Intervenendo alla trasmissione Porta a Porta di Bruno Vespa, la Gelmini, ha specificato che con un solo cinque nei scrutini finali non si boccia nessun alunno…molti alunni dunque con un solo cinque possono tirare un sospiro di sollievo.

Ecco nel dettaglio le parole della Gelmini intervenuta a Porta a Porta:

“Rispetto alla prassi di questi anni di ammissione totalitaria alla maturità questa è una delle norme pensate per restituire rigore e maggiore serietà alla scuola e alla maturità. Non mi sfugge che laddove c’è l’insufficienza in una materia il consiglio di classe debba valutare collegialmente se ammettere o no lo studente. Queste norme vogliono evitare i sei politici e il lassismo degli ultimi anni.

La strada intrapresa di un ritorno a più rigore è giusta. E’ chiaro che l’applicazione delle nuove regole deve essere accompagnata dal buon senso e dunque con un cinque non si boccia nessuno. Queste norme però  promuovono negli studenti un maggiore impegno per raggiungere almeno la sufficienza”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *