Michael Jackson : come la sua morte porta a strani comportamenti la popolazione mondiale

Michael Jackson è morto da tre settimane. C’è chi lo ha odiato, chi lo ha amato ed osannato, chi lo ha condannato ma la morte cancella ogni peccato e non sono certamente io colui che lo giudicherà per come ha condotto la sua vita. non riesco però a capacitarmi di alcuni comportamenti della popolazione mondiale : appena morto i sui dischi sono volati in cima a tutte le classifiche.

Eppure non sono dischi introvabili e rari, ma la morte dell’artista ha portato migliaia di persone ad acquistarli; se fossero stati tutti suoi fans i dischi avrebbero già dovuto acquistarli in precedenza e se la sua musica non era di gradimento a molte persone perchè adesso acquistano tutti i suoi disch?

Questo atteggiamento non lo capisco, va al di fuori di ogni logica. Si parla che con queste vendite i debiti di Michael Jackson siano stati appianati (ed in questo modo gli eredi del suo patrimonio non si dovranno nemmeno preoccuparsi di questo problema). Penso che la morte di un’artista di fama mondiale porti la gente a condividere il dolore dei familiari e dei veri fan dell’artista, per non sentirsi esclusi emarginati, per non dire che la sua musica non era di loro gradimento.

I dischi come ho detto prima non erano introvabili e continueranno a campeggiare negli scaffali dei negozi per moltissimi anni ancora…chi lo desidera potrà sempre acquistarli e ascoltare magari per la prima volta la sua musica.

Addio Michael l’unico e vero re del pop!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *