Michael Jackson: inizia processo a medico personale

E’ iniziato il processo al medico personale di Michael Jackson accusato di essere il responsabile del decesso della star americana, morto più di un anno fa nella sua casa a causa di un infarto.

Ebbene Conrad Murray, questo il nome del medico deve difendersi dalla dura accusa lanciata dal pubblico ministero e cioè quella che al momento della chiamata al 911, Michael Jackson era già morto.

Così in questa udienza preliminare, Murray è accusato di omicidio colposo, in quanto ha prescritto alla star americana un potente anestetico, il propofol, che ha poi tra l’altro cercato di nascondere all’arrivo dei sanitari.

Dal canto suo il medico, si dice estranei da ogni accusa e sostiene che il potente farmaco se lo sia iniettato direttamente lo stesso Jackson, senza alcuna responsabilità nei confronti di Murray.

Numerosi altri testimoni saranno sentiti nel corso del processo per accertare effettivamente le responsabilità del cardiologo di Michael Jackson, che rischia a questo punto almeno 4 anni di prigione, che potrebbero aumentare inserendo eventuali aggravanti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *