Michele Santoro in piazza per difendere i giudici

Annozero colpisce ancora. La puntata di giovedì 27 gennaio è stata ancora una volta dedicata al Rubygate e alle ultime indiscrezioni sul caso e come sempre ha registrato il record degli ascolti con circa 7 milioni di telespettatori.

La trasmissione si era aperta con la messa in onda di alcuni stralci delle intercettazioni sulle feste di Arcore.

Immediatamente dopo l’anteprima, il direttore generale della Rai Mauro Masi ha telefonato in diretta per dissociarsi dal modo in cui si affrontava l’argomento affermando “Non sono mai intervenuto anche quando mi ha citato in diretta.

A tutela dell’azienda di cui sono direttore generale e che è anche la sua azienda, mi debbo dissociare nella maniera più chiara dal tipo di trasmissione che lei sta impostando, ad avviso mio e dei nostri legali in base al codice di autoregolamentazione sulla rappresentazione dei processi in tv”. Dopo un rapido quanto incalzante botta e risposta tra i due, il programma è proseguito come sempre.

Lite Masi-Santoro

Non pago delle polemiche che ormai puntualmente accompagnano tutte le puntate di Annozero, ieri il conduttore ha dichiarato in una conferenza stampa di aderire alla manifestazione del 13 febbraio a Milano lanciata con un appello da lui stesso firmato da Marco Travaglio e Barbara Spinelli, annunciandolo con queste parole “Il 13 febbraio saremo senza bandiere e simboli di partito davanti al tribunale di Milano in difesa dell’indipendenza della magistratura, della libertà d’espressione, e in difesa dei valori della costituzione”.

Il 13 febbraio è la data scelta dal PDL per una manifestazione che si terrà sempre a Milano per protestare contro la magistratura, nel corso della quale ci sarà un intervento di Silvio Berlusconi.

Alla luce dunque di questi ultimi eventi la situazione politica si fa sempre più incandescente, ma a stemperare il clima ci pensa Corrado Guzzanti con una telefonata a Parla con me in cui fa il verso alla telefonata di Masi a Santoro: non ci resta che ridere.

Guzzanti-Masi a Parla con me.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *