Microspie GSM e sicurezza negli autotrasporti

Come si sa, una larga parte degli incidenti stradali che coinvolgono camion ed autoarticolati è causata dalla stanchezza dei guidatori, sottoposti a turni massacranti o che a volte cercano di aggirare le regole superando il limite massimo di ore di guida. Un valido aiuto per verificare l’affidabilità dei camionisti è quello di installare una microspia GSM all’interno dell’abitacolo del camion.

Le recenti normative per il trasporto via camion impongono ai guidatori di osservare delle soste dopo alcune ore di guida, e di guidare per un numero massimo di ore nell’arco di una giornata. Ormai tutti i camion sono dotati di sistemi GPS di localizzazione, che consentono di fornire la posizone in tempo reale ad una centrale di controllo. Quello che non è possibile è sapere se il camionista è in condizione adatta alla guida, perché magari può essere stanco o aver bevuto un bicchiere di troppo.

Per sorvegliarne l’affidabilità, oggi potete usare delle microspie GSM, ossia dei piccolissimi apparecchi dotati di un sensibilissimo microfono miniaturizzato, che può essere occultato all’interno della cabina di guida. La microspia è dotata di una scheda SIM di tipo GSM, uguale in tutto e per tutto a quella del vostro comune telefono cellulare. Grazie al suo sensore di attivazione vocale, può mettersi in funzione appena rileva un suono (o in alternativa, al momento dell’accensione o spegnimento del veicolo).

A questo punto, grazie alla scheda GSM installata, la microspia potrà chiamare, proprio come fosse un telefono cellulare, un numero di telefono predefinito, dal quale sarà possibile ascoltare le conversazioni o i suoni all’interno dell’automezzo, e pertanto sincerarsi che la persona alla guida sia degna di fiducia e in condizioni ottimali.

Grazie alla tecnologia cellulare GSM, questo apparecchio di sorveglianza può agire ovunque, avvisando in tempo reale una persona localizzata in qualsiasi parte del mondo! Inoltre, la scheda SIM, avendo tutte le funzioni di un normale telefono cellulare, può anche inviare e ricevere SMS.

Questo vuol dire due cose: innanzitutto, che nel momento in cui si attiva, la microspia quadriband GSM potrà inviare un messaggio SMS al numero predefinito avvisandolo di una conversazione in corso o dell’accensione/spegnimento del veicolo, e a questo punto potrete decidere se chiamare il numero della scheda SIM ed ascoltare in tempo reale grazie al microfono nascosto. Inoltre, la scheda SIM potrà ricevere SMS di comando e configurazione, grazie ai quali attivare o disattivare le funzioni della microspia GSM, impostarne i parametri di attivazione o di sensibilità, o disattivare la microspia stessa.

Per maggiori informazioni sul funzionamento e sulle caratteristiche delle microspie di tipo GSM, nonché su microspie ambientali, e su un vasto assortimento di apparecchiature per la sorveglianza e la protezione, potete visitare Endoacustica, uno dei più affidabili operatori del settore.

One Response

  1. Mik 3 agosto 2009

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *