Milano: 4500 euro bonus a chi ci ripensa ad abortire

Il Presidente Formigoni aveva già asserito più volte che nessuno più in Lombardia doveva mai più abortire poichè non aveva i soldi necessari per potersi permettere di mantenere economicamente il suo bambino.

E’ così che ora dopo le sue parole: «Nessuna donna dovrà più abortire in Lombardia a causa delle difficoltà economiche», la regione Lombardia eroghera’ un assegno di 4.500 euro di bonus alle donne che rinunciano ad abortire.

Certo è un bell’incentivo che forse che forse farà demodere qualcuna dal non portare avanti una gravidanza, ma comunque non saranno solo 4500 euro che occorrono ad una madre in serie difficoltà economica a poter tirare su un figlio, ma di sicuro è un incentivo non indifferente per i primi mesi.

E’ stato creato un fondo Nasko, dove sono stati stanziati 5 milioni di euro che verranno dati come “premio” alle madri che decideranno di non abortire più, e verranno ripartiti a 250€ al mese per 18 mesi.

I soldi occorreranno per gli acquisti di culle, biberon, pannolini, ed il necessario per il bambino nei primi 18 mesi di vita, concorrendo a dare un aiuto economico non indifferente alle madri che altrimenti non saprebbero come sopperire alle prime spese urgenti del proprio figlio.

Una bella idea contro l’aborto, che forse aiuterà a far ripensare sull’interruzione della gravidanza a molte neomadri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *