M’illumino di meno: la giornata del risparmio energetico

Il 15 febbraio è la giornata del risparmio energetico, l’iniziativa m’illumino di meno è una campagna contro gli sprechi volta a sensibilizzare i cittadini ad un uso più attento delle risorse energetiche e alla riduzione degli sprechi, viene celebrata ogni anno e cade nel venerdì più vicino al 16 febbraio, che è la data di entrata in vigore del Protocollo di Kyoto.

Molti Comuni parteciperanno all’evento con varie iniziative come lo spegnimento dell’illuminazione stradale nei centri storici oppure con manifestazioni pubbliche in cui si prevede la lettura del decalogo per un corretto utilizzo delle fonti energetiche e consigli per ottimizzarne il consumo. Ridurre gli sprechi non significa solo risparmiare soldi sulle bollette ma anche salvaguardare l’ambiente, visto che la produzione di energia elettrica e calorica avviene principalmente attraverso l’utilizzo di combustibili fossili e solo in minima parte attraverso fonti rinnovabili.

Da quest’anno sarà possibile inoltre, a partire dalle ore 17.00, seguire la diretta su Radio 2 della trasmissione radiofonica Caterpillar che da diversi anni è attivamente impegnata sulla tematica del risparmio energetico.

Pubblichiamo qui il decalogo dell’iniziativa:

1. spegnere le luci quando non servono
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si fa bollire l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lasci passare aria
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi e le porte esterne
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni
10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *