Mondiali Sudafrica 2010: giornata nera per gli arbitri

Di errori se ne erano già visti in questo Mondiale 2010 in Sudafrica nei primi gironi. Il più eclatante quello del brasiliano Fabiano che segnò con un braccio nella partita Brasile-Costa d’Avorio. Ma di certo non tali come quelli commessi nelle partite Germania – Inghilterra e Argentina – Messico.

La prima partita era molto importante, poichè entrambe le squadre (Germania e Inghilterra) erano considerate favorite alla vittoria finale. Brutta la svista dell’arbitro Larrionda che non ha considerato valido un tiro di Lampard, finito sulla parte bassa della traversa rimbalzando poi all’interno della linea del gol. Questo gol sarebbe valso il pareggio 2-2 che quindi avrebbe portato l’Inghilterra ad una speranza di vittoria, sfumata poi, la partita si è conclusa in un terribile 4-1.

Il secondo episodio della giornata è successo durante la partita Argentina – Messico. L’arbitro, l’italiano Rossetti, ha convalidato un gol fatto da Tevez, su assist di Messi, in evidente fuori gioco. L’incertezza c’è stata, infatti Rossetti è andato a chiarire con l’assistente Nicola Ayroldi riguardo la regolarità del gol, l’attesa faceva presagire un annullamento, tuttavia poi l’arbitro riprese la partita convalidando il gol. Il match è finito con la vittoria dell’Argentina 3-1.

Purtroppo per gli arbitri in Sud Africa è inverno, non si può di certo parlare di colpo di sole.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *