Mozzarelle blu, la causa è un batterio

Pseudomonas fluorescens è il nome del batterio responsabile dell’inquietante fenomeno delle mozzarelle blu.

Gli istituti zooprofilattici di Bologna e quello di Padova hanno effettuato delle analisi su mozzarelle della stessa marca di quelle sequestrate a Torino e caratterizzate dal cambio di colorazione una volta aperte; il batterio in questione si sviluppa in condizioni di scarsa igiene.

Il costo della mozzarella era inferiore a due euro, costo troppo basso per essere compatibile con la buona qualità del prodotto. Si avanza l’ipotersi che l’azienda produttrice operi in condizione igieniche poco consone e che questa circostanza abbia determinato l’origine del problema.

Le autorità dell’unione europea presposte alla materia della sicurezza alimentare stanno per inviare un ispettore in Germania per capire con esattezza cosa sia avvenuto; in ogni caso, si ribadisce, la situazione è sotto controllo e non ci sono pericoli per la salute dei cittadini e si specifica che i Paesi interessati alla vicenda sono l’Italia e la Slovenia.

Grande clamore ha suscitato la vicenda riproponendo l’eterno dilemma tra compatibilità tra prezzi troppo bassi di certi prodotti e qualità dei medesimi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *