#MuseumWeek 2015 un successo ‘culturale’ su Twitter per i musei italiani

#MuseumWeek 2015: un successo “culturale” su Twitter

2800 Musei provenienti da 77 Paesi, di cui 259 solo in Italia 

si sono riuniti su Twitter per celebrare l’arte e la cultura

Durante la settimana dal 23 al 29 marzo, gli utenti Twitter hanno potuto usufruire di uno speciale accesso a migliaia di musei e gallerie di tutto il mondo, semplicemente seguendo l’hashtag #MuseumWeek.

La #MuseumWeek 2015 è cresciuta vertiginosamente rispetto alla prima edizione del 2014, e quest’anno ha coinvolto oltre 2800 Musei e Gallerie provenienti da 77 Paesi, di cui 259 solo in Italia, dove il numero di iscritti è quadruplicato rispetto al 2014.

Inoltre, due dei tre musei più menzionati a livello mondiale sono italiani. Dopo il Musée du Louvre (@MuseeLouvre) di Parigi, abbiamo infatti il Museo archeologico di Porto Torres (@MuseoArcheoPT) e l’area archeologica di Massaciuccoli romana (@MassaciuccoliRo) in provincia di Lucca.

La settimana di celebrazioni ha permesso agli amanti della cultura di tutto il mondo di entrare in contatto con opere d’arte, storia, scienza e letteratura in maniera divertente e interattiva. Seguendo la #MuseumWeek su Twitter, milioni di persone hanno potuto visitare virtualmente i musei e le gallerie di tutto il pianeta. Anche se i musei e le organizzazioni culturali sono stati su Twitter fin dai primi giorni di vita della piattaforma, la #MuseumWeek li ha riuniti in un unico “luogo” per un obiettivo più grande: rendere la cultura a portata di tutti e offrire agli amanti dell’arte ulteriori motivi per visitare le loro collezioni preferite. 

Abbiamo potuto assistere a una conversazione globale, che durante l’intera settimana ha totalizzato 600k Tweet e 237 milioni di impressions su Twitter (tra utenti loggati e non loggati) e per tutto il web. La mappa interattiva qui sotto mostra in pochi secondi come in tutto il mondo sia stata vissuta la settimana della #MuseumWeek su Twitter:

Musei come il Museo del Louvre a Parigi (@MuseeLouvre), il Guggenheim Museum di New York (@Guggenheim), Museo del Prado a Madrid (@museodelprado) e la Tate Gallery a Londra (@tate) a livello internazionale e Fondazione MAXXI a Roma (@Museo_MAXXI), la GAM a Torino (@gamtorino), il Museo MADRE di Napoli (@Museo_MADRE), iI Museo della Scienzae della Tecnologia di Milano (@Museoscienza)  e il MART di Trento e Rovereto (@mart_museum)  in Italia – solo per citarne alcuni – hanno utilizzato Twitter per festeggiare l’amore per la cultura e raggiunto un pubblico ancora più ampio del consueto (qui una lista dei partecipanti).

Ogni giorno i migliaia di musei coinvolti hanno Twittato su un tema specifico (architettura, emozioni, creatività e molti altri) e con un preciso hashtag, invitando le persone ad unirsi alla conversazione. Gli # più popolari di questa edizione di #MuseumWeek sono stati:

  1. #architectureMW
  2. #secretsMW
  3. #inspirationMW 

A di là della loro dimensione, posizione geografica o tipo di esposizione, i partecipanti hanno mostrato alcuni dei loro capolavori e garantito al pubblico l’opportunità di imparare qualcosa di nuovo e condividere la loro passione, in modo divertente e creativo. Ecco alcuni esempi italiani:

Insieme ai musei, anche personaggi e celebrità si sono uniti alla conversazione, supportando l’iniziativa e condividendo il loro entusiasmo. Eccone alcuni:

<<Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti con la #MuseumWeek 2015, soprattutto perchè l’Italia anche quest’anno si è distinta per grande adesione e partecipazione. La straordinaria ricchezza culturale del nostro Paese ha trovato infatti in Twitter lo strumento ideale per farsi conoscere e dialogare con il grande pubblico, senza barriere e con originalità.” – ha commentato Antonella Di Lazzaro, Direttore Media di Twitter Italia – “E’ stato bellissimo vedere l’entusiasmo con cui i 259 Musei e istituzioni culturali italiane hanno aderito all’iniziativa e leggere gli oltre 600k Tweet a livello globale che hanno popolato Twitter con #MuseumWeek durante questa intensa settimana culturale. Abbiamo quindi in serbo grandi progetti per la #MuseumWeek 2016!>>.

Questa edizione della MuseumWeek, inoltre, è stata l’opportunità per essere ancora più innovativi grazie alla creazione degli inediti Live Generative Artwork basati sulle conversazioni Twitter legate all’iniziativa. Ogni Museo, così, ha visto la propria personale opera d’arte digitale prendere forma giorno dopo giorno.

#MuseumWeek è un altro esempio di come Twitter possa essere usato in ambito didattico, per scoprire e conversare in ogni momento e in ogni luogo.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *