Napoli ferita

Quando la democrazia non sembra essere effettiva: ecco quel che è successo a Napoli,in data odierna. E cita lo stesso l’articolo della Costituzione Italiana numero 21, con la seguente frase: Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

Durante il vertice tenutosi a Napoli tra il ministro Fornero e il ministro del lavoro tedesco, Ursula von der Leyen, nel quartiere di Fuorigrotta,  mentre si firmava un accordo, ci son stati 20 feriti, di cui uno rimasto senza denti.

Manifestazione partita come sempre con il concetto di pace, ma che, invece ha portato tanta violenza.

Si parla del tentativo di mettere un apprendistato per il mondo del lavoro, quando, in un periodo di crisi come quello attuale, il lavoro non si trova (e se si trova,è in nero/malpagato/che non permette di vivere ma sopravvivere).

L’attenuante? Il semplice fatto che molti studenti, dopo aver terminato gli studi, non sappiano esattamente come approcciarsi in un mondo lavorativo. Cosa in parte realistica, se andiamo a ben vedere, ma non sempre.

Il fatto è che non ci son scuse che reggano sulla possibilità di esprimere il proprio pensiero/libertà di poter esprimere il proprio parere.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *