Nucleare: esplosione di un forno in Francia

Ci potrebbe essere rischio di radiazioni anche in Italia dopo l’esplosione di un forno presso la centrale di Marcoule situata vicino al fiume Rodano al nord di Marsiglia e Avignone a soli 250 km in linea d’aria dall’Italia.

Per il momento le autorità hanno dichiarato che nell’incidente è morta una persona e quattro sono rimaste ferite.

Inoltre è  stato confermato che per il momento non vi è rilascio verso l’esterno di sostanze radioattive quindi non vi è nessun rischio di contaminazione.

L’esplosione quasi sicuramente è stata causata da un incendio scoppiato in un sito di stoccaggio di rifiuti radioattivi. La Marcoule è utilizzata dalla compagnia nucleare Areva che produce del combustibile del tipo Mox, riprocessando Uranio e Plutonio provenienti da armi nucleari.

I vigili del fuoco hanno già creato un perimetro di sicurezza in caso di fuoriuscite radioattive ma ancora non sono riusciti a indicare un’esatta valutazione su ciò che è accaduto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *