Nuovo allarme rifiuti a Napoli

Napoli e’ ancora alle prese con un allerta rifiuti,per strada si stanno ammassando pile di rifiuti di ogni genere,alcuni quartieri son letteralmenti invasi,.

La situazione continua di questo passo e’ a rischio anche il centro storico, per strada sono in attesa di essere ritirate oltre 1200 tonnellate di pattume,causa anche la recente chiusura della discarica di Chiaiano e la saturazione di molte altre discariche della zona.

Napoli vanta un triste primato,ogni giorno produce circa 1100 tonnellate di spazzatura e solo il 15% fa’ la raccolta differenziata e quindi la mole di lavoro per smaltire rifiuti indifferenziati e’ imponente,se poi ci mettiamo un amministrazione che al posto di risolvere i problemi minimizza e palleggia la patata bollente da un angolo all’altro dell’amministrazione comunale,le aziende che trasportano rifiuti che non pagano gli operai,la camorra che sguazza in questo caos,abbiamo un insieme del panorama partenopeo sullo smaltimento dei rifiuti.

Ora che la situazione non e’ ancora drastica,non si potrebbe dare una mano a Napoli? Oppure aspettiamo ancora che le strade siano invase da una puzza pestilenziale,dalle proteste dei cittadini,dagli incendi dei cassonetti e dalle dichiarazione di un premier che vanta poteri da super eroe?

Nella speranza che il signor Silvio Berlusconi, Presidente del Consiglio, prenda in esame la cosa e non la trasformi, come gia’ successo, in uno slogan elettorale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *