Obama e il ruolo della tecnologia nel cambiamento democratico

Barack Obama in un recente discorso ha sottolineato lo stretto legame tra USA e Medio Oriente, e l’importanza di incentivare i cambiamenti che si stanno verificando in quella parte del mondo da qualche tempo, anche attraverso un programma di incentivi economici da parte del Fondo Monetario Internazione e della Casa Bianca.

A tal proposito,  Obama afferma di aver chiesto a queste due istituzioni un piano di aiuti per l’Egitto e la Tunisia, da presentare in occasione del G8 programmato a Deauville.

Questo piano di interventi mira non solo a sostenere  ma a rilanciare le economie di questi paesi, attraverso lo stimolo di iniziative imprenditoriali in grado di rendere autonomi e, conseguentemente  democratici questi paesi.

Poi una riflessione su Gheddafi, per il quale Obama si augura un epilogo simile ai leader di Egitto e Tunisia, per porre fine all’eccessiva concentrazione di poteri in poche mani.

Uno dei passaggi più interessanti del discorso del Presidente degli Stati Uniti d’America riguarda la tecnologia e la libertà di manifestazione del pensiero, riconoscendo e apprezzando i progressi fatti da nazioni come l’India, l’Indonesia ed il Brasile in quel cammino di speranza e democrazia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *