OpenOffice: la vera alternativa ad MicroSoft Office 2010

openoffice3Mentre la MicroSoft prepara Office 2010 (vedi articolo precedente), OpenOffice, la suite open source di produttività personale si evolve alle versione 3.1.1.

Dopo un lavoro di quasi un anno da parte di sviluppatori volontari, e sotto controllo della SUN Microsystem, il nuovo Open Office si sfoggia con diverse le novità: ha un aspetto grafico completamente rinnovato, con un nuovo start center e un nuovo insieme di icone, la compatibilità nativa per il sistema operativo Apple Mac OS X e il supporto per il nuovo formato ODF (Open Document Format) 1.2, l’ultima versione standard ISO.

Open Office adesso è  in grado di aprire i documenti con le nuove estensioni di Microsoft (.docx, .xlsx, .pptx), inoltre legge e permette la modifica dei .PDF, nel foglio di calcolo si può intervenire a più mani tra diversi utenti, evitando i conflitti sulle modifiche, nell’elaboratore di testi, ad ogni collaboratore viene assegnato un colore nei commenti per una migliore indedificazione in fase di revisione. Alcuni sviluppatori stanno per portare utilizzare OpenOffice dal Web (on the cloud, sulla nuvola), e nelle prossime settimane dovrebbero rilasciare il risultato definitivo.

La versione in italiano di OpenOffice 3.1.1 è scaricabile all’indirizzo da qui , ed è disponibile per Windows, Mac OS e Linux.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *