Ottimismo per Atene e scandalo in Germania

Il venerdì di trading online si apre con le Borse europee in rialzo generale grazie al rinnovato ottimismo nei confronti di un accordo tra Grecia e UE che sembra finalmente andare concretizzandosi.

Il terzo pacchetto di salvataggio da 130 miliardi di euro potrebbe sbloccarsi nei prossimi giorni e ciò spinge i principali listini del Vecchio Continente al rialzo, Atene compresa che mette a segno un 3,37% in apertura.

Anche Piazza Affari cavalca l’onda di questo rally e si conferma in territorio positivo a quota +0,81% con lo spread Btp decennale-Bund tedesco che scende a quota 369 punti, in calo rispetto alla chiusura di ieri. Bene i comparti bancario e degli industriali mentre troviamo Enel al ribasso in seguito al downgrade subito da parte di JP Morgan in merito a giudizio e target price del titolo.

L’Italia sta cercando di resistere agli ultimi “attacchi” da parte della società di rating Moody’s che nel corso della settimana ha abbassato il rating del Bel Paese da A2 ad A3 con outlook negativo.

Allo stesso tempo però si stanno rafforzando i legami politici con gli altri leader europei, Merkel e Sarkozy in particolare, e le misure di austerity implementate dal governo Monti sembrano soddisfare i requisiti dell’UE in prospettiva si una prossima ripresa economica e della parallela riduzione del debito pubblico che tanto pesa sulle finanze dello Stato.

Giornata burrascosa per la Germania che si è trovata oggi ad affrontare uno scandalo senza precedenti che coinvolge il presidente Wulff, finito sotto inchesta per un prestito di favore ottenuto da alcuni imprenditori conoscenti per un ammontare di 500.000 euro.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha rinviato la sua visita a Roma per gestire lo scandalo ed è prevista una conferenza stampa in giornata per chiarire la situazione davanti al popolo tedesco.

Sul fronte delle valute di trading forex online abbiamo l’euro in rialzo nei confronti del dollaro americano sopra quota 1,31$. Dal canto loro gli USA stanno sfruttando i benefici della recente ripresa economica e del miglioramento della situazione ellenica.

Nel mercato commodities abbiamo un trend al rialzo sia per i futures sul petrolio a quota 102,83$ al barile (+0,51%) che per il metallo giallo che si attesta a 1.733,80$ l’oncia, mettendo a segno un +0,31%.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *