Pallone d’oro 2012: soliti nomi o qualche sorpresa?

C’è ancora tempo per l’assegnazione del pallone d’oro, il trofeo individuale più importante in Europa e sopratutto ci sono ancora gli Europei da affrontare. Dunque esaminando la stagione calcistica appena terminata, sia a livello di coppe e campionati nazionali sia a livello di trofei internazionali risulta che i nomi più quotati sono grossomodo i soliti, ma questo europeo può riservare ancora molte sorprese.

 

Il principale candidato naturalmente è Lionel Messi, vincitore delle ultime tre edizioni del trofeo. La sua stagione fantastica condita con cifre pazzesche in termini di gol (72) e assist lo portano ad essere il candidato numero una, anche se il suo Barcellona quest’anno non è riuscito a portare a casa nessun trofeo. Tuttavia la mancanza di trofei di squadra può condizionare fino ad un certo punto la decisione per un premio che valuta le prestazioni individuali ( ne è l’esempio lo stesso Messi con il pallone d’oro 2010 vinto nonostante i candidati Milito e Sneijder avessero vinto di più all’inter).

Cristiano Ronaldo rimane l’alternativa più realistica al talento argentino, poichè quest’anno in termini di rendimento ha quasi imitato le cifre spaventose di Messi, segnando inoltre nella semifinale di Champions contro il Bayern e vincendo il campionato. Tuttavia il vantaggio di Ronaldo non riguarda solo il trofeo di squadra vinto con il suo club, quanto la possibilità di poter giocare l’europeo. Certo il Portogallo di quest’anno dovrà affrontare squadre sulla carta più forti, ma se cr7 riuscirà a trascinare la sua nazionale disputando un gran torneo, potrebbe candidarsi come super-favorito per il Pallone d’oro.

Nella stessa situazione si trovano invece i talenti del Bayern, Robben e Mario Gomez, che fallendo l’obbiettivo Champions League vedono le loro possibilità di successo drasticamente ridotte. Entrambi possono sperare nell’europeo, ma pur giocando in due squadre molto forti quali Olanda e Germania, ci vorranno prestazioni davvero sensazionali per sperare di superare la concorrenza.

Per quanto riguarda invece il caso di Didier Drogba, le possibilità di vincere il trofeo sono abbastanza limitate, poichè nonostante il finale di stagione brillante con tanto di vittoria della Champions League con finale al cardiopalma, la valutazione della sua stagione nel complesso risente della partenza “così così”,di sicuro non al livello spaventoso di Messi e Ronaldo. Inoltre naturalmente non avrà la possibilità di giocare l’europeo.

Occhio sempre ai talenti spagnoli del Barcellona Xavi e Iniesta che hanno la possibilità di farsi ulteriormente notare all’europeo grazie alle loro giocate e grazie alla Spagna in cui militano, una fra le squadre favorite per la vittoria di questo Europeo.

Nonostante l’europeo offra opportunità di mettersi in mostra a molti altri giocatori di qualità, non ci sono salvo particolari sorprese candidati in grado di contrastare i “big” sopracitati. Dunque il duello per la nomina del miglior giocatore di quest’anno è ancora abbastanza aperta e darà un motivo in più per seguire con attenzione gli imminenti Europei 2012.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *