Paparazzo della Pandolfi: sono io quello aggredito!

La vicenda dell’aggressione dell’attrice Claudia Pandolfi ha fatto scalpitare i suoi fans e anche un pò i suoi colleghi, che vivono ogni giorno con la fobia di essere sempre messi in mezzo a gossip e di non poter mai vivere un pò la privacy come tutte le persone con meno notorietà.

La Pandolfi, protagonista di “Distretto di Polizia” è finita in ospedale a causa di un paparazzo che cercava di spillarle foto, e l’ha trascinata con la macchina per qualche metro.

E’ stato subito arrestato e portato in caserma, ma poi è stato rilasciato con l’obbligo di dimora. Ora il paparazzo si difende e dichiara di essere lui la vittima. “Sono io quello che è stato aggredito per primo, lei mi ha aggredito come una furia intimandomi di restituirle gli scatti effettuati, e la mia macchina fotografica, e io ho avuto paura e sono partito di corsa…”

Infatti subito dopo ha chiamato il 113, e si è autodenciato, ma sembra sia stato solo un incidente il fatto che Claudia Pandolfi sia rimasta impigliata nello sportello dell’auto.

Intanto il reporter dovrà comunque rispondere dei reati di lesioni aggravate considerato il pericolo di vita della vittima, e porto abusivo di armi, e anche se ha chiamato dopo il 113 anche di omissione di soccorso per non averla soccorsa nell’immediato.

E anche altri giornalisti si distanziano dal paparazzo perplessi, non riconoscendo la correttezza nel suo modo di lavorare.

One Response

  1. illyria 28 aprile 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *