PERCHE’ E IMPORTANTE ALLATTARE AL SENO?

La diffusione della pratica dell’allattamento al seno ha subito una battuta di arresto in molte zone del Pianeta per motivi culturali, sociali ed economici e, purtroppo anche i servizi sanitari hanno contribuito a tale fenomeno. Le madri, in questa fase delicata della vita  devono, invece, avere l’aiuto oltre che della famiglia anche dei servizi che si interessano dell’assistenza alla maternità.

La separazione del neonato dalla madre al momento della nascita, la pratica di far usare dei surrogati come anche la somministrazione di soluzione glucosata (infatti, è molto importante attaccare subito il lattante, appena nato, al

io preferisco il latte della mamma

allattamento

seno poichè la sua suzione stimola la produzione del latte o “montata lattea”) hanno determinato la diminuzione delle donne che allattano al seno.

I benefici per il bambino allattato al seno sono diversi: è protetto da fenomeni quali le infezioni respiratorie acute, altre infezioni come quelle urinarie e parassitosi intestinali e dalla diarrea. Altri benefici sono: meno problemi dentari, migliore sviluppo psicologico ed intellettivo, protezione dalle allergie, meno morte improvvisa del lattante.

Inoltre  il bambino può prevenire: la sclerosi a placche, linfomi e tumori fino a 15 anni, obesità, ipertensione, il diabete insulino-dipendente.

Ma, vantaggi ci sono anche per la madre e sono: un più veloce recupero dopo il parto, una diminuita incidenza di emorragia post-partum ed è anche anticoncenzionale poichè quando l’allattamento è esclusivo l’efficacia arriva fino al 98-99% fino al 6° mese di vita del lattante.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *