Piano casa Governo Berlusconi 2009

piano-casaIl governo Berlusconi, per rilanciare l’attività edilizia con interventi normativi di semplificazione e agevolazione, al fine di poter contrastare una crisi sempre più avvertita anche in Sicilia, ha dato luce al cosidetti “PIANO CASA”, che si è concretizzato con l’intesa raggiunta il 31.03.2009 in Conferenza Stato-Regioni ed Enti Locali.

Ad oggi quasi tutte le Regioni hanno emnato loro disegni di legge in merito. La Sicilia si allinea finalmente con un proprio disegno di Legge di iniziativa governativa a quanto previsto nell’intesa Stato-Regioni sopra mensionata.

Si riportano alcuni contenuti emersi da tale disegno di legge per provare a chiarire dubbi e dare la possibilità ai cittadini Siciliani di programmare magari qualche intervento. Per quanto riguarda l’ampliamento di edifici esistenti si prevede un ampliamento massimo del 20% della cubatura esistente per gli edifici residenziali e del 20% della superficie esistente per immobili ad uso diverso.

Per la demolizione e la ricostruzione di fabbricati esistenti l’ampliamento ammesso va dal 25 al 30% dell’esistente. Per beneficiare del massimo cioè del 30% bisogna che la costruzione sia realizzata con tecniche edilizie della bioedilizia.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *