Polonia: funerali senza i leader mondiali a causa dell’eruzione

Numerosi leader mondiali hanno dovuto cancellare i loro piani di partecipazione ai funerali del Presidente polacco Lech Kaczynski questa Domenica a Cracovia, a causa delle ceneri del vulcano islandese che contitua a tenere a terra i voli da e per l’Europa.

Ma vediamo chi sono i “grandi della Terra” costretti a terra dalle forze della natura. Il primo è il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama che ha detto  “We can’ t” invece dell’usuale “We can”. Si farà rappresentare da Lee Feinstein, l’ambasciatore americano in Polonia.

Altro presidente assente, il francese Nicolas Sarkozy. I media lo avevano dato già in Polonia ma il suo site ha smentito la notizia sabato comunicando che in seguito alle avverse condizioni atmosferiche il Presidente non viaggerà per Cracovia per attendere ai funerali del collega polacco.

La più sfortunata di tutte, la Cancelliera Tedesca Angela Merkel è dispersa per l’Europa nel tentativo più che di viaggiare per la Polonia, di ritornare a casa. Infatti nel suo volo di ritorno dagli Stati Uniti è stata costretta a fermarsi in Portogallo in attesa che il tempo migliorasse. Da li è partita per Roma  ed ora è in viaggio in pulmann verso Bolzano. Il programma è di rientrare a Berlino Domenica notte.

Sarà comunque rappresentata dal presidente Horst Koehler e dal ministro degli esteri Guido Westerwelle.

Altri grandi assenti il Principe Carlo ed il suo segretario per gli affari esteri David Miliband, entrambi bloccati a Londra per gli stessi motivi degli altri Capi di Stato, il primo ministro spagnolo Jose Luis Rodriguez Zapatero, il primo ministro canadese Stephen Harper e molti altri.

Il presidente russo Dmitry Medvedev invece ha appena lasciato Mosca per partecipare ai funerali. Dopotutto l’incidente aereo che ha provocato la tragica morte del presidente polacco è avvenuta proprio in territorio russo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *