Posto di blocco: padovano mostra patente dello Stato Veneto

La notizia è curiosa e ad ascoltarla verrebbe da ridere. Il tutto si svolge a Campodarsego, in provincia di Padova, dove un uomo di 43 anni, Gabriele de Pieri viene fermato da una pattuglia dei carabinieri per un sorpasso azzardato in una zona in cui è vietato.

L’uomo, fermato, alla richiesta dei militari di esibire i documenti, mostra patente e carta d’identità dello Stato Veneto qualificandosi come “Presidente dello Stato di Padova della Repubblica Veneta” ed inoltre dichiarandosi come cittadino del popolo veneto e titolare di sovranità originaria, per tanto non riconosco le autorità dello Stato italiano”.

I carabinieri insospettiti lo portano in caserma per accertamenti dove lo tengono lì in isolamento per oltre 3 ore. Alla fine viene rilasciato però con una sfilza di verbali che vanno dal divieto di sorpasso sino a guida senza patente.

Ma l’uomo non ci sta e minaccia di andare sino in fondo rivolgendosi alla corte europea dei diritti umani per il modo in cui è stato trattato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *