Punizione esemplare per il vigile che bloccò i soccorsi per Morosini

Lo scorso 14 aprile siamo rimasti basiti  e sconvolti di fronte la morte di un giovane calciatore Piermario Morosini, che  aveva avuto un malore in campo .Un ritardo nei soccorsi dovuto al blocco dell’uscita dello stadio aveva scatenato tantissime polemiche e ancor di più visto che l’auto in questione apparteneva ai vigili. Ora a distanza di qualche mese arriva la “punizione esemplare ” per il vigile  da parte della commissione disciplinare del comune di Pescara che ha inflitto al vigile la massima punizione prevista dal regolamento e cioè :è stato sospeso per sei mesi sia dal servizio che dalla retribuzione.(l’ammenda poteva partire da 11 giorni).

Questo provvedimento  che è stato raggiunto non all’unanimità sarebbe stato preso non solo a sottolineare il comportamento superficiale del vigile urbano ma in quanto quel gesto avrebbe procurato un grave danno all’immagine del corpo dei vigili,ponendo nei cittdini una sfiducia nei loro confronti.
Con queste motivazioni  è stata attuata da subito  questa ammenda.Mi auguro possa essere d’esempio per tutti e non solo per i vigile a volte 5 minuti possono fare la differenza ,magari non sarebbe stato questo il caso , ma pensiamoci prima alla punizione-esemplare-per-vigileconseguenza delle nostre azioni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *