Punta Ala: natura selvaggia, mare cristallino e spiaggia libera a costo zero

Punta Ala è sita nel sud della Toscana, in provincia di Grosseto, a una ventina di km dalla più famosa Castiglione della Pescaia, proprio di fronte all’isola d’Elba. Questa zona è da molti associata, a mio parere erroneamente, ad un turismo esclusivamente di élite essendo sede di numerose strutture 5 stelle, ristoranti costosi e campi da golf. Sicuramente, avendone la possibilità economiche e la volontà, potreste scegliere di alloggiare in queste lussuose strutture e usufruire delle strutture balneari convenzionate o di proprietà site a poche centinaia di metri.

In questo modo però vi ritroverete stipati ed intrappolati tra file di sdraio e ombrelloni, palette e secchielli, magari in quarta fila proprio come in una qualsiasi altra località di mare a ‘una stella’. Al contrario se il vostro budget è più modesto, se non amate la confusione e se non vi dispiace portarvi l’attrezzatura da casa (asciugamani, onmbrellone, etc.) potete scegliere di pernottare a qualche km da qui, magari un po’ nell’interno, alle spalle infatti troverete l’affascinante, generosa e relativamente economica campagna maremmana che offre appartamenti, agriturismi e camere d’albergo a prezzi contenuti.

Durante il giorno potrete raggiungere nuovamente Punta Ala, parcheggiare in uno dei tanti parcheggi gratuiti (basta camminare un po’ più a lungo per trovarli) e giovare della splendida spiaggia libera e di tutta la tranquillità che offre. La sabbia è dorata, morbida e fine, dietro di voi una fresca pineta ombreggiata sarà felice di ripararvi dal sole nelle ore più calde e potrete godere di un mare dalle molte sfumature di verde, digradante, cristallino e tiepido.

Ma la cosa che più vi colpirà sarà che anche nei mesi più affollati tra voi e il vostro vicino non ci saranno meno di 30-40 metri di spiaggia deserta. Con una breve passeggiata potrete raggiungere i molti chioschi che offrono, bibite, panini, piatti veloci e spesso anche una doccia per risciacquarsi dal sale. Non mi rimane che augurarvi buone vacanze!

One Response

  1. franco 29 luglio 2012

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *