Quale futuro per il Cagliari Calcio?

Dopo la sconfitta contro l’Inter la sensazione dei tifosi del Cagliari è stata che anche quest’anno dovranno rassegnarsi a fare un campionato di buon livello con una salvezza anticipata di qualche giornata, che è sicuramente un ottimo risultato, ma la speranza d’inizio stagione di effettuare un campionato come protagonista delle prime 7-8 posizioni va man mano affievolendosi.

Si perchè  contro un Inter, mai così modesta da 10 anni a questa porta il popolo rossoblù si aspettava un risultato ben diverso da quello maturato nel sabato di San Siro.

Va segnalato il ritorno al gol su azione e la sensazione che la squadra abbia la necessaria sfacciataggine di andare a giocarsela con tutti, tuttavia la leziosità dei movimenti effettuati dagli attaccanti cagliaritani, al momento non lascia ben sperare per il proseguo della stagione.

Secondo i rumors di mercato, il presidente non sembra molto intenzionato ad effettuare acquisti a gennaio dando la sensazione che la cosa più importante per la squadra possa essere una salvezza tranquilla.

La verità è che, ancor più dell’Europa, società e tifosi vorrebbero sapere con esattezza quando sarà pronto il nuovo stadio in quanto qualsiasi progetto futuro per Cagliari passa da lì.

Si perchè, anche nel caso in cui la squadra si qualificasse per una Coppa Europea, ad oggi in tutta la Sardegna non esiste uno stadio in regola per poterla disputare in quanto il mitico Sant’Elia, costruito per lo scudetto di Gigi Riva e compagni e ristrutturato per i mondiali di Italia 90 si trova in uno stato semi-disastroso e molti si chiedono come faccia anche ad ospitare delle partite di serie A.

Ad oggi lo stadio dovrebbe essere costruito nella zona vicino all’Aeroporto di Elmas, tuttavia le continue opposizioni dell’Enav che vorrebbe che lo scalo si espandesse nei terreni dove dovrebbe essere costruito lo stadio stanno causando ulteriori ritardi alla costruzione.  In attesa di una schiarita i tifosi continueranno ad andare nelle scalinate metalliche del vecchio Sant’Elia per ammirare le gesta dei loro beniamini che sicuramente non saranno avare di soddisfazioni, ma da dove, purtroppo, non potranno mai più vedere il Cagliari giocando in Europa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *