Rapinatori uccisi, fermata la guardia giurata

Come era nell’aria, la guardia giurata che ieri dopo una rapina ha aperto il fuoco contro una banda di rapinatori, uccidendoli 2, è stato fermato con un provvedimento della procura di Brescia, e dovrà ora rispondere dell’accusa di duplice omicidio preterintenzionale.

Delle indagini sulla vicenda si stanno occupando i carabinieri della compagnia di Verolanuova e del Nucleo investigativo del comando provinciale di Brescia, e dalle prime indiscrezioni sembra che i tre malfattori con il volto coperto da maschere di lattice e armati di taglierino dopo un bottino di circa 10000 euro, avevano cercato di fuggire.

La guardia  accortesi dell’accaduto ha intimato loro  l’alt, ma non accontentato, li ha poi inseguiti e ha aperto il fuoco uccidendo due rapinatori rispettivamente 38 e 35 anni.

E’ forse il fatto che i rapitori fossero armati di taglierino che ha fatto trasformare l’accusa da legittima difesa a omicidio preterintenzionale, in quanto l’incolumità della guardia non era in pericolo, anche se sono già partite campagne promosse anche dalla Lega Nord, per difendere la guardia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *