Ratko Mladic: arrestato il criminale di guerra bosniaco

Ratko Mladic, ricercato dalla procura Onu per i crimini di guerra attribuitigli durante la guerra civile in Bosnia nel 1990, è stato arrestato in Serbia.

Il presidente serbo, Boris Tadic, ha confermato l’arresto dell’ex capo dell’esercito serbo-bosniaco durante una conferenza stampa tenutasi nella mattinata di oggi.

Il Generale Mladic è accusato di aver avuto un ruolo chiave nel massacro di almeno 7.500 uomini e ragazzi musulmani bosniaci a Srebrenica, nel 1995.

Il presidente Tadic, durante la conferenza, ha riferito che sono già iniziati i lavori necessari per estradare Ratko Mladic al Tribunale internazionale per crimini di guerra dell’Aja, e poco dopo è stata confermato la notizia che un aereo con a bordo il criminale Mladic è decollato da Belgrado per la città olandese.

Un portavoce per le famiglie delle vittime di Srebrenica, Hajra Catic, ha dichiarato all’agenzia di stampa AFP: “Dopo 16 anni di attesa, per noi, familiari delle vittime, questo è un vero sollievo”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *