Ricattano Piero Marrazzo. In manette quattro Carabinieri

Quattro carabinieri di Roma sono stati arrestati dai rispettivi colleghi del Ros, per  aver ricattato il presidente della regione Lazio, ossia Piero Marrazzo. I militari avrebbero per non divulgare un filmato che ritrarrebbe Marrazzo insieme ad un’altra persona  in atteggiamenti privati.

A catturare i quattro militari, sottoufficiali di una compagnia dell’arma di Roma, sono stati giovedì mattina i carabinieri del Ros che appena poche ore prima avevano interrogato lo stesso Marrazzo, che non aveva presentato alcuna denuncia. Subito dopo è scattata l’operazione.

L’indagine è partita circa sei mesi fa, quando gli investigatori, a seguito di alcune intercettazioni relative ad un’altra inchiesta, hanno scoperto che qualcuno stava cercando di vendere a una società di produzioni televisive di Milano il filmato in questione. Dalle intercettazioni si capiva che il video sarebbe stato girato nel corso di un’irruzione effettuata nell’abitazione della persona che  Marrazzo avrebbe già incontrato in precedenza e con la quale si stava intrattenendo. Subito dopo sarebbero cominciate richieste di denaro, dietro minaccia di diffondere il video compromettente.

La reazione di Piero Marrazzo è stata immediata: “Io non ho pagato nessuno. Non mi è mai arrivato nulla; ho saputo che si parla dell’esistenza di questo filmato, ma io posso dire che non mi è mai stato dato niente. Sono stato informato dell’indagine ma voglio ribadire che è soltanto un gossip senza fondamento. Una bufala”.

Al Governatore è giunta l’unanime solidarietà del mondo politico.

No Responses

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *