Risparmiare in un weekend a Patrigi

Parigi, la Ville Lumierè, la città più visitata al mondo e considerata la più romantica di tutte val bene una messa (citazione Enrico IV di Francia). Non è certo considerata a buon mercato ma un weekend last second è possibile organizzarselo in proprio. Partiamo dal volo: Alitalia e Air France, le due compagnie di bandiera (la nostra non lo è più dal 2008 quando è stata privatizzata) offrono voli di linea tutti i giorni e a diverse ore da molti aeroporti italiani. Così come le compagnie low cost. Ci si può orientare su quest’ultime per un volo stracciato anche a 20 euro a tratta, controllate sui siti di Ryan Air e Easy Jet.

Se abitata a Milano o Torino TGV Europe vi porta con il treno nella capitale parigina per 25 euro: ci si mette 7 ore e mezza da Milano, un pochino meno da Torino.

Dove dormire a Parigi spendendo poco: la capitale è suddivisa in 20 distretti. E’ chiaro che quello più centrali, dal primo al terzo, offrono alloggi più cari. Se volete risparmiare allontanatevi e controllate che la zona sia servita dalla capillarissima metro parigina.

Cosa fare: c’è l’imbarazzo della scelta. La visita al Louvre può portarvi via di sicuro una giornata intera e non basterebbe. L’ingresso costa 14 euro ma i ragazzi con passaporto europeo sotto i 26 anni non pagano. Non si paga nemmeno la prima domenica di ogni mese e questa volta l’ingresso gratis è per tutti.

Dopo il Louvre l’altro grando simbolo di Parigi è la Torre Eiffell. Le code per salire fino in cima sono lunghe, ma ne vale la pena. Approfittate di una giornata limpida per vedere dall’ alto la bellezza di Parigi.

Buona vacanza

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *