Robbie Williams, un Greatest Hits e il ritorno con i Take That

Robbie Williams è sicuramente uno dei cantanti più amati e apprezzati del mondo, ma in una intervista rilasciata a La Repubblica non fa mistero del fatto che la sua carriera da solista non sia stata tutta rosa e fiori, soprattutto per l’influenza sulla sua vita privata.

Il cantante inglese è in uscita il 12 ottobre con un album di Greatest Hits, fra cui un inedito cantato con Gary Barlow, dal titolo “In and out of consciousness – Greatest Hits 1990 – 2010“, ma la vera novità riguarda la reunion con i Take That, la band che lo ha lanciato e che abbandonò improvvisamente nel 1995, con cui è tornato ad incidere un disco che uscirà il 23 novembre.

Nell’intervista Robbie Williams ammette che la fuga a Los Angeles è coincisa con un lungo periodo di stress che ha portato ad una serie di eccessi legati ad alcol e droga, oltre ad una forte dipendenza dai farmaci. Un carattere competitivo e la perenne ricerca della canzone perfetta hanno fatto precipitare l’artista in un vortice che lo ha portato molto vicino ad un centro di disintossicazione; il tutto nonostante un successo crescente, soprattutto fra i più giovanissimi.

Oltre che per il ritorno con i vecchi amici il cantante ha ritrovato serenità anche grazie al matrimonio con Ayda, con la quale sembra pronto anche ad avere un bambino.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *