Roma tassa i turisti con la “tassa di soggiorno”

Si chiama “tassa di soggiorno” la nuova imposta che presto potrebbe essere varata dal Comune di Roma per rimpinguare le casse. Non solo graverà su tutti i turisti che vorranno visitare le bellezze della capitale, ma anche su chi a Roma si reca per lavoro, visto che si pagherà direttamente in albergo o presso qualunque altra struttura per il pernottamento dei turisti.

La tassa ammonterà da 1 a 5 euro al giorno per pernottamenti inferiori ai 3 giorni, a seconda del tipo sistemazione: 1 euro per campeggi, Bed & Breakfast, alberghi a 2 stelle; 2 euro per alberghi a 3 stelle, appartamenti o residence; 3 euro per gli alberghi 4 stelle; infine, 5 euro per gli alberghi 5 stelle o extra-lusso.

Sicuramente la tassa non sarà vista di buon occhio soprattutto dagli amanti del “visita e fuggi” che proprio per ragioni economiche magari non possono permettersi una vacanza più lunga, ma per la modifica cifra di un caffè al giorno si avrà il coraggio di rinunciare alla visita di una delle città più belle del mondo?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *