Ryanair: E’ tempo di saldi, biglietti ad 1 Euro!

airbus ryanair

airbus ryanair

Sembra proprio che la potente onda d’urto dei saldi, nonchè della crisi economica, abbia investito anche le compagnie aeree note in genere per i prezzi non alla portata delle tasche del cittadino italiano medio.

La notizia forse non desterà scalpore ai più, dato che è di nuovo la Ryanair, regina del Low Cost, ad abbassare ancora i prezzi dei propri biglietti.

Incredibile, ma vero, la compagnia irlandese metterà a disposizione migliaia di biglietti ad 1 euro! L’offerta è riguarda i mesi tra luglio 2009 e marzo 2010 ed è possibile pernotare fino al 16 luglio (ma c’è da aspettarsi altre offerte simili in questi bollenti mesi estivi), anche se alcuni periodi dell’anno come il periodo che è l’asse portante degli spostamenti Natale-Capodanno, saranno per così dire “immuni” a cotale incredibile proposta.

Insomma bisognerà mettersi alla ricerca del giorno gradito per la partenza, ma non sarà l’unica difficoltà che incontreranno gli appassionati del Low Cost; infatti, non saranno messi a disposizione biglietti di andata e ritorno ad 1 euro per date molto vicine tra di loro, rendendo quindi improbabile un viaggio andata-ritorno da Roma a Londra o da Milano a Madrid a soli 2 euro tutto compreso.

Nonostante tutto la Ryanair si sta dimostrando una delle poche compagnie, che operano a livello internazionale, con inventiva e rilancio della sfida alla concorrenza, rendendo felici le milioni di persone che oggigiorno hanno imparato ad amare il week-end all’estero o lontano dalla propria città, senza però dover spendere davvero uno stipendio per un viaggio andata e ritorno.

A conti fatti, il vantaggio c’è, ed è apprezzabile soprattuto in tempi di “recessione” come tanto si sente dire sui rotocalchi e nei telegiornali. C’è però da aspettarsi che qualche irriducibile del risparmio tenti tutte le combinazioni possibili, magari un Madrid-Londra-Dussedolf-Milano per tornare a casa, potenza del Low Cost!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *