Sarah Scazzi in chat con un trentenne: voleva scappare

Sarah Scazzi, la quindicenne scomparsa da Avetrana (Taranto) il 26 agosto scorso, aveva conosciuto un uomo di 31 anni su Facebook e si confidava con lui, mostrandosi anche un paio di volte in webcam.

A rivelarlo ai carabinieri è stato l’uomo stesso, un pasticciere di nome Antonio:

Ci siamo conosciuti su Facebook circa un mese fa. Abbiamo chattato per circa una settimana ed io le ho chiesto di mostrarmi il suo viso tramite webcam, per capire con chi stessi effettivamente parlando“.

L’uomo si è così confidato in un’intervista con “La Repubblica” di Bari: “Mi aveva detto di avere 20 anni e non faceva che ripetermi di voler andar via di casa, di voler scappare. E forse cercava in me un aiuto.”

Antonio è sicurissimo di aver chattato proprio con la  quindicenne di Avetrana, scomparsa ormai da due settimane: “Ho parlato con Sarah, l’ho vista, era lei! Quando ha acceso la sua webcam, si trovava in una stanzetta e sulla parete c’erano macchie di umido“.

Poichè Sarah non aveva computer a casa, i carabinieri del Ros stanno controllando tutti i computer possibilmente utilizzati dalla 15enne e cercando la stanza descritta dall’uomo. Fondamentale, in questa fase, è anche la collaborazione con la Polizia Postale.

Nel frattempo, si sono unite alla ricerca anche le Guardie Forestali , che continueranno a setacciare tutta la zona, alla ricerca della giovane Sarah: ormai tutta l’Italia non desidera altro che rivederla sorridente tra le braccia dei suoi genitori e dei suoi amici.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *