Sarah Scazzi: se lo zio dormiva, Sabrina ha fatto tutto da sola?

Nuova pista in atto per gli inquirenti del caso Sarah Scazzi.

Si sta supponendo in base a nuove prove che stanno emergendo dai vari interrogatori, tra cui quello di Cosima Serrano, moglie di Michele Misseri, che forse il padre di Sabrina potesse essere addormentato all’ora del delitto.

Infatti lo zio di Sarah, era solito schiacciare il pisolino post prandiale all’ora del delitto, quindi ora si può supporre che Sabrina potrebbe aver fatto tutto da sola, e aver svegliato suo padre che dormiva per farsi aiutare ad ocucltare il cadavere. Naturalemente, è solo una ipotesi, ma si sta tentando di ricostruire il caso, valutando ogni pista e dando il giusto peso ad ogni singola ipotesi.

Infatti ciò che è sicuro è che l’omicidio è avvenuto ad opera della famiglia Misseri, ma chi ne è al corrente ancora cerca di mascherare come può tutti gli aspetti.

Michele Misseri ha dato 6 versioni diverse in 6 interrogatori, nell’ultima ha persino dichiarato che non è vero che ha abusato della nipote dopo la morte.

Doopo gli interrogatori e le indagini, viene fuori un quadro molto diverso di Michele Misseri, che forse non è il mostro che noi tutti abbiamo creduto da subito.

E’ un uomo succube delle sue donne a casa, uno che non contava nulla, lavorava tanto e basta, ma non aveva neanche una piccola disponibilità economica da poter gestire, poichè era Cosima a pensare a tutto.

Sabrina e Valentina erano le donne che maggiormente avevano un ruolo rilevante a casa.

Dall’interrogatorio di Cosima, gli inquirenti hanno subito dedotto che lei sapesse tutto fin dall’inizio di ciò che marito e figlia avevano fatto a Sarah, ma ora sia lei che Sabrina si dichiarano innocenti e inconsapevoli di ogni cosa.

One Response

  1. poirot 20 ottobre 2010

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *