Sbagliano diagnosi, chemioterapia all’organo sbagliato. Muore una donna.

Ancora un caso di malasanità, questa volta al sud Italia e precisamente a Palermo in Sicilia. Una donna di quarantotto anni e madre di quattro figli è morta perchè le hanno sbagliato a diagnosticare il tumore. I medici le hanno avrebbero detto di averlo alle ovaie, ma in realtà era al colon. L’hanno sottoposta ad un ciclo di terapie agli organi sbagliati, dopo un intervento di asportazione chirurgica.

Così avrebbero scambiato un tumore al colon per uno alle ovaie. I medici hanno concentrato tutta la cura di chemioterapia agli organi sbagliati provocandone poi la morte. La signora era una maestra residente a Palermo ed ha lasciato nell’inconsolabile dolore quattro figli. Il fatale errore è stato commesso al Policlinico di Palermo nella lettura del vetrino che diagnosticava il male. La donna è stata anche sottoposta ad un intervento chirurgico dove sono stati asportati utero, ovaie e retto anteriore. Al momento, le forze dell’ordine hanno aperto un inchiesta per fare luce sulla tragica vicenda.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *