Scacchi, il gioco specchio dell’anima – parte 1

scacchiGli Scacchi rappresentano ancora oggi un utilissimo strumento che permette non solo la stimolazione e l’allenamento delle proprie capacità analitiche ma anche una sorta di scoperta interiore. Per coloro che non conoscessero il gioco delle 64 caselle, dirò sinteticamente che è un gioco giocato su di una scacchiera quadrata utilizzando i pezzi che hanno nomi e capacità di movimento specifici (ad esempio il Cavallo che si muove ad L) utili anche per catturare gli altri pezzi. Scopo del gioco è mettere il Re avversario in scacco matto ovvero in una posizione senza vie di fuga. I pezzi utilizzati sono il Re, la Regina, la Torre, l’Alfiere, il cavallo e i pedoni (per i dettagli rimando il lettore a ricerca su internet le abbondanti informazioni in merito).

Negli scacchi sono tanti gli approcci di gioco: ci sono i giocatori d’attacco che mirano per tutta la partita a “fare lo scalpo” al Re avversario; altri invece sono giocatori più difensivi e preferiscono impiegare la prima fase di un match a fortificare la propria posizione per infrangere gli assalti dell’avversario; altri sono giocatori aggressivi e che giocano molto rapidamente per mettere sotto tensione l’avversario nelle partite a tempo come quelle da 5 minuti…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *